Fu costruita nel 1881 dal conte Pio Filippani e consacrata nell’ anno successivo; è inserita nel vasto immobile costruito dallo stesso Filippani e oggi è proprietà della famiglia Schiavi.